Temptation Island vs Temptation Island Vip: Andrea Celentano vs Niccolò Ferrari

La versione nip di Temptation Island è terminata da un po’ e i personaggi usciti single o in coppia dalla trasmissione sono impegnati a restare sulla cresta dell’onda per quanto riescono pubblicizzando reggi cellulari o beveroni FitVia

View this post on Instagram

Ciao ragazze e ragazzi❤️ Chi ben comincia è a metà dell'opera😎! E io ho iniziato il mio percorso con i prodotti di @fitvia.it da un mesetto e devo dire che i benefici li vedo e li sento😍! Adoro tutti i prodotti al cocco della linea slim🥥, una vera e propria passione! Inizio la giornata con una bottle di Coconut Slim Tea🥥 per aiutarmi a mantenere il metabolismo attivo💥. Quando sono di corsa mi preparo il Coconut slim shake❤, che mi fornisce tutti i nutrienti necessari. Vi consiglio di abbinare la linea Slim alle Anti Cellulite Caps💊, efficaci contro la ritenzione idrica😌! Se volete iniziare anche voi, trovate tutto su fitvia.it con il mio codice sconto ida10 #fitvia #ad #fitviafamily

A post shared by Ida (@idaplatano) on

Altri invece cercano di far parlare ancora di sè per le loro liti trash con altri personaggi usciti dagli studi Mediaset.

Parliamo di Andrea Celentano, uno dei ragazzi di Temptation Island e di Niccolò Ferrari.

Andrea ha pubblicato una storia su Instagram puntando il dito contro Niccolò e dicendo “Ma ancora che sbavi dietro a Nilufar? Un po’ di dignità ca**o”

Niccolò, che vedremo presto nelle prossime puntate di Temptation Island ha ribatutto così:

“Volevo dire ad Andrea Celentano che per fortuna la dignità si perde in ben altre situazioni che lui conosce molto bene, visto che ha fatto piangere la sua fidanzata per 21 giorni su 21.”

Sempre Andrea:

“Ma non hai nemmeno le palle per taggarmi o mandarmi un messaggio? Per me sei ridicolo che vai a chiedere ancora in giro: “Ma secondo voi piaccio un po’  a Nilufar?. Ma non ti manca nulla, che cavolo vai ancora sotto come un cagnolino ad una che non ti ha scelto una volta e che quindi non ti sceglierà mai?! #SenzaDignità”